Il prezzo del Bitcoin cerca il supporto vicino a $35K, i token DeFi si muovono più in alto

I token DeFi si sono spostati più in alto mentre il prezzo del Bitcoin lotta per tenere $35.000 come supporto.

Il prezzo del Bitcoin sta trovando un supporto morbido a 35.000 dollari

Il prezzo del Bitcoin sta trovando un supporto morbido a 35.000 dollari dopo essere sceso del 7,4% nelle ultime ore del 19 gennaio.

Secondo il collaboratore di Cointelegraph Joseph Young, la correzione è stata principalmente il risultato di un mercato dei derivati surriscaldato e l’incertezza se BTC può riconquistare il livello di 40.000 dollari. I dati di Cointelegraph Markets e TradingView mostrano che il prezzo del Bitcoin (BTC) è sceso fino a 33.400 dollari prima di recuperare al livello di 35.000 dollari.

Non tutto è perduto per la criptovaluta top però, come notizia BlackRock, un gestore patrimoniale multi-trilione di dollari, aveva presentato i documenti alla U.S. Securities Exchange Commission che menzionano la possibilità di utilizzare i derivati Bitcoin e altre attività come parte del suo schema di investimento.

Secondo l’analista di Decentrader filbfilb, Bitcoin potrebbe essere „intrappolato in un consolidamento tra $30.000 e $38.000“, con molti ordini di acquisto attualmente „impilati tra $30.000 e $33.000“.

Secondo l’analisi di filbfilb:

„La domanda nei bassi $30 è stata testata oggi e da allora è rimbalzata con Coinbase che ha guidato il prezzo al ribasso. Il mercato è timoroso nella zona della domanda, come mostrato dal finanziamento“.

L’analista ha continuato a dire che un ulteriore calo non è previsto e un consolidamento più lungo è più probabile. Filbfilb ha anche notato che la nuova produzione di Tether (USDT) era stata recentemente in attesa, ma nuovo denaro è stato rilasciato il 20 gennaio a seguito di una richiesta di iFinex Inc per una proroga di 30 giorni per produrre documenti processuali per il procuratore generale di New York.

I mercati tradizionali rispondono all’inaugurazione del presidente Biden

I mercati tradizionali hanno visto un’impennata di ottimismo il 20 gennaio, quando gli Stati Uniti hanno prestato giuramento a Joseph R. Biden come 46° presidente.

L’S&P 500, il NASDAQ e il Dow hanno terminato la giornata di trading in verde, rispettivamente con un aumento dell’1,39%, del 2,31% e dello 0,83%. L’S&P 500 e il NASDAQ hanno anche raggiunto nuovi massimi storici nel corso della giornata di trading.

Mentre la maggior parte delle criptovalute sta registrando perdite, Polkadot (DOT) ha ripreso la sua tendenza al rialzo con un rally del 5,04%. L’unica altra criptovaluta della top 30 che ha registrato guadagni notevoli è VeChain (VET), che è salita dell’11,47%.

Anche Hedera Hashgraph (HBAR) ha mostrato una performance notevole, salendo del 44% durante la notte e scambiando attualmente intorno a $0,0984. Anche REN è scoppiato oggi, guadagnando il 15,94% nelle ultime 24 ore.

Il market cap complessivo delle criptovalute ora è di 995,5 miliardi di dollari e il tasso di predominio del Bitcoin è del 64,8%.